Un chiarimento sul regime Patent Box in caso di opposizione

pat

Nella risoluzione 81/E diramata il 27 settembre scorso dall’Agenzia delle Entrate, si precisa che eventuali procedimenti di opposizione alla registrazione di un marchio non hanno conseguenze sulle domande inoltrate per godere della tassazione agevolata prevista dal regime Patent Box.

In tali casi il marchio – ma lo stesso dovrebbe valere per i brevetti industriali, i disegni e i modelli, ovvero per tutti i beni considerati agevolabili – risulta nella fase “in corso di registrazione” specificata nell’articolo 6 del decreto interministeriale 30 luglio 2015.

Chiaramente qualora l’istanza di opposizione alla registrazione venga accolta, il bene non rientra più nel novero di quelli agevolabili e quindi non può essere applicata la relativa agevolazione fiscale. Pertanto il chiarimento delle Entrate contiene un invito a far pervenire prontamente una comunicazione per informarle degli eventuali esiti negativi delle domande.

La registrazione di un bene agevolabile è una procedura che richiede competenze specifiche per non rischiare di perdere opportunità e per ridurre il rischio di controversie: rivolgiti allo Studio Godoli per essere sicuro che l’operazione venga gestita con la massima professionalità e celerità.

1

Dott.ssa Graziella Stefania Barone

Specializzata in consulenza fiscale e procedure concorsual

Lascia un commento

Desideri maggiori informazioni?

Dichiaro di aver letto l'informativa ed acconsento al trattamento dei dati ai sensi del D.lgs. n. 196/2003
Desidero essere contattato